Fnsi e Cnog contro l'abolizione del finanziamento all'editoria
martedì 18 dicembre 2018

Il Consiglio Nazionale della FNSI affiancato dal CNOG è cominciato oggi a Roma in piazza Montecitorio per protestare contro l’emendamento del governo che prevede il taglio dell’intero fondo dell’editoria di 49 milioni di euro che finanzia i giornali diocesani, delle minoranze linguistiche e delle piccole testate.

Il segretario regionale Rocco Cerone ha ricordato che il provvedimento colpirebbe in Trentino Alto Adige Sued Tirol il settimanale diocesano Vita Trentina, il mensile diocesano altoatesino Il Segno e il quotidiano di lingua tedesca sudtirolese Dolomiten. Si tratta di uno sfregio al presidente della Repubblica il quale proprio a Merano il 19 novembre aveva affermato “l’esigenza di tutelare minoranze, culture, identità e insieme libertà di stampa richiede anche sostegni dello Stato” perché “la libertà di stampa e la tutela delle minoranze linguistiche sono due valori correlati, sanciti dalla Costituzione”, concluse Mattarella.

Il Consiglio Nazionale ha poi tributato nella sede federale un ricordo ed un minuto di silenzio in memoria di Antonio Megalizzi.
La FNSI sarà presente ai funerali giovedì in duomo a Trento con il presidente Giuseppe Giulietti, che ha espresso la vicinanza alla famiglia.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,579 sec.